ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Lunedì 20 Novembre 2017
Focus

eBay, addio tariffe d'inserzione per i venditori privati. Vediamone i dettagli.

Lunedì 10 Gennaio 2011
autore: Redazione InterTraders
Il 2011 inizia con una buona notizia per chi vende su eBay: dall'1 gennaio scorso, infatti, come gran parte dei lettori saprà, i venditori privati possono vendere sul sito d'aste senza dover più pagare le tariffe d'inserzione.

Si tratta di un importante cambiamento, che allinea nei fatti le vendite sul sito d'aste a quelle di "eBay Annunci", altra piattaforma del gruppo eBay, ma gratuita e dedicata agli annunci di vendita in ambito locale.

La novità, tuttavia, come si legge sul sito di eBay, è indirizzata a chi vende come privato, quindi non ai PowerSeller e ai venditori professionali, e presenta le seguenti limitazioni:

- La messa in vendita gratuita è limitata a 100 oggetti messi in vendita ogni mese in formato Asta online senza prezzo di riserva.. Dal 101esimo oggetto in su, si applicano le tariffe d'inserzione standard.
- Le aste online esenti da tariffa possono avere qualsiasi prezzo di partenza e riguardano beni per la maggior parte delle categorie. Le tariffe di inserzione, invece, sono dovute per i beni venduti nelle categorie Auto, Moto e Imbarcazioni.
- Le tariffe d’inserzione si applicano comunque alle inserzioni in formato Compralo subito e a quelle in formato Asta online con l’opzione Compralo subito.
- La messa in vendita in due categorie comporta per la seconda categoria il pagamento della tariffa d'inserzione secondo gli importi standard.
- Per qualsiasi ebayer (venditore privato o professionale) la commissione sul valore finale continua ad applicarsi e resta invariata.

L'eliminazione delle tariffe d'inserzione su eBay.it rappresenta indubbiamente un passo avanti per la crescita del fenomeno "aste online" e dell'e-commerce c2c nel nostro Paese, da valutarsi anche con un certo entusiasmo se confrontata con quel che accade sulle altre piattaforme di eBay. Si pensi ad es. alla statunitense eBay.com, dove, per godere di una agevolazione del genere, il prezzo di partenza del bene venduto nelle prime 100 aste deve essere massimo di $0.99 (circa 80 centesimi di euro).

Sui forum nostrani e più in generale nel Web italiano, la novità è vista positivamente soprattutto per chi non riesce a vendere al primo colpo (con una sola asta) un certo articolo e d'ora in avanti risparmierà sulle successive tariffe per la sua rimessa in vendita.
Ciononostante la portata della novità rimarrà a parere nostro contenuta, essendo le commissioni sul valore finale (di regola pari al 9,5% del prezzo di vendita finale del bene) unite alle eventuali tariffe per la ricezione del pagamento con PayPal (il cui importo standard per transazione è del 3,4% + € 0,35), il vero tasto dolente per chi vende privatamente su eBay. Un deterrente per chi vuol vendere occasionalmente beni di valore esiguo sul sito d'aste, al punto da spingere sempre più gli interessati a utilizzare portali concorrenti, mercatini o siti di annunci (subito.it su tutti).
Circostanza probabilmente non sottovalutata da eBay, che sembra investire da tempo sempre più in quest'ultimo tipo di e-commerce.

Resta da valutare l'impatto della "novità" sul lato oscuro di eBay, quello degli illeciti consumati nel mondo delle aste online. Il riferimento va in particolare a chi evade il fisco e, spacciandosi da sempre venditore privato, non potrà che trarre giovamento dall'azzeramento delle tariffe d'inserzione. Sui risvolti positivi per truffatori e falsari, solo il tempo potrà darcene notizia.

Quel che speriamo, a parte tutto, è che la novità si traduca effettivamente in una regola permanente per chi vende su eBay.it e non risulti nei fatti una semplice "promozione", come viene indicata nella pagina sulle "Tariffe d'inserzione" di eBay.it, magari destinata a scomparire dopo un pianificato periodo di rodaggio.

Redazione InterTraders


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica o su argomenti simili legati a Internet?

Se sì, ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio Legale Massa:

In alternativa, puoi contattare direttamente lo Studio ai recapiti indicati nell'apposita sezione "CONTATTACI" (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Ultimi commenti inseriti...
Scritto da SOCIO il 18/01/2011 alle ore: 23:59
COMMISSIONI DA USURA!! NON CONVIENE VENDERE SU EBAYYY!!!
Scritto da lightmyfire il 11/01/2011 alle ore: 17:17
Adesso aspettiamoci le commissioni al 15% :-DDD
Scritto da Maestro Yoda il 11/01/2011 alle ore: 15:04
Calcolando che tra commissione e tariffe Paypal se ne va gi? il 13% del valore finale non mi sembra poi una grande svolta...
Scritto da Er principe il 10/01/2011 alle ore: 00:55
che intelligentoni, se non abbassano le commissioni possono pure regalare la luna ma favoriranno solo la migrazione verso altri siti. rimpiango i tempi di ibazar..
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questa notizia. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
bca*e

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera d - (Per es. se la parola è ab*dh digita abddh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
CATUSCIA in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"ho fatto un acquisto per telefono che prevedeva merce che avrei pagato dopo un mese circa. Dopo due chiamate del corriere che sarebbe venuto, ahimè niente...."

Andrea in L’IVA nel commercio elettronico...
"L'iva per i prodotti digitali non tangibili ( esempio abbonamento al servizio online della playstation denominato Playstation plus ) e venduto escusivament..."


Giuseppe in Oneri doganali: come calcolarli e come rettificare quelli errati...
"Salve, ho acquistato un apparecchio elettronico in Korea, mi vogliono fare pagare l'IVA in dogana è regolare?non esiste un accordo di libero scambio con la..."
Le più lette
InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2017 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies