ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Venerdì 27 Novembre 2020
Focus

E-commerce e consumatori, dall'UE un marchio contro le truffe contrattuali

Lunedì 27 Settembre 2010
autore: Redazione InterTraders
"Internet è il canale più veloce di crescita della vendita al dettaglio, ma solo un consumatore su tre prenderebbe in considerazione l'acquisto online di prodotti provenienti da un altro paese." Muovendo da questa considerazione, nei giorni scorsi, il Parlamento europeo ha adottato una serie di proposte per incoraggiare il commercio elettronico transfrontaliero, prevedendo, in particolare, l'istituzione di un marchio di fiducia europeo.

Quella dell'e-commerce internazionale è una questione che tiene banco nell'UE ormai da anni, complice la ancora notevole diffidenza di molti consumatori negli acquisti online, in particolare da venditori di altre nazioni.
Uno scoglio difficile da superare per gli organismi UE e che, proprio per tale ragione, vedrà a breve il varo di una serie di importanti provvedimenti per incrementare la fiducia e la sicurezza nelle compravendite online tra i Paesi dell'Unione europea.
Primo tra tutti la nuova "Direttiva sui diritti dei consumatori", in cantiere da ormai diversi anni, a cui farà seguito -si auspica entro il 2012- la pubblicazione di un "codice europeo" per i diritti in rete.

L'aspetto indubbiamente più incisivo di questa politica finalizzata alla crescita dell'e-business transfrontaliero sembra, tuttavia, quello legato al c.d. "marchio di fiducia europeo", un marchio che dovrebbe garantire l'affidabilità e la qualità dei prodotti immessi sul mercato elettronico transfrontaliero, regolamentato da norme chiare, trasparenti e controllate dalla Commissione europea.

Secondo gli eurodeputati che ne sostengono l'introduzione, questo marchio dovrebbe permettere in particolare al consumatore di poter riconoscere l'identità del fornitore, l'indirizzo geografico, i dati di contatto e il codice fiscale, per poter capire se sta acquistando da un intermediario o da un fornitore finale. Insieme al marchio, inoltre, è prevista anche l'introduzione di un sistema europeo di allerta rapida, con una banca dati per contrastare le attività fraudolente nell'e-commerce.

Come questi due strumenti funzioneranno non è indicato nel comunicato diramato dal Parlamento europeo; tuttavia, nella speranza che i ridetti strumenti si concretizzino e risultino effettivamente funzionali rispetto agli obiettivi definiti in ambito UE, si rilevano non poche perplessità.

In particolare sull'efficacia di questo marchio di fiducia, considerato l'atteggiamento dei consumatori e la dinamica negoziale che accompagna quelle transazioni caratterizzate da micropagamenti (tipiche ad es. del mondo delle aste online ...perchè di aste online si parla espressamente nel comunicato), dove ancora in molti casi viene data esclusiva attenzione al prezzo del prodotto, tralasciando volutamente un'adeguato esame del punteggio di feedback e dell'identità del venditore...

Dubbi e curiosità emergono inoltre sull'efficacia della preannunciata banca dati antifrode, sui soggetti che avranno il compito di aggiornarla costantemente (auspichiamo, infatti, che non finisca nell'oblio dopo il solito entusiasmo iniziale), ma soprattutto sui criteri e le procedure per l'inserimento e la gestione dei vari nominativi.
Aspetti che, a nostro parere, solo se valutati con attenzione, determineranno il vero successo di questa politica europea.

Redazione InterTraders


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica o su argomenti simili legati a Internet?

Se sì, ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio Legale Massa:

In alternativa, puoi contattare direttamente lo Studio ai recapiti indicati nell'apposita sezione "CONTATTACI" (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Ultimi commenti inseriti...
Scritto da salvatore il 29/06/2012 alle ore: 09:37
in passato ho avuto dei problemi con l'e-commerce girando per in web ho trovato www.e-certo.com dove ? possibile segnalare siti furbetti...io ho scritto di un cellulare acquistato su ebay e mai ricevuto!
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questa notizia. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
a*cbe

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera d - (Per es. se la parola è ab*dh digita abddh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
Valentina in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"Ragazzi anche io ho avuto a che fare con il presunto chirurgo, con me era una donna, Manuela Garcia, chirurgo a Granada con la famigliola felice al seguito..."

sara in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"manuela1966garcia@gmail.com questa è la nuova email di questo fantomatico chirurgo ma sta volta è una donna e si chiama manuela Garcia per un appartamento..."

Ciro in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"salve, ho utilizzato piu volte il servizio di spedizioni "spedirecomodo.it" mi sono sempre trovato bene, fino a quando mi e successa una cosa inusuale, eff..."

Marta in La truffa dei cuccioli sbarca nel Bel Paese, le puppy scams anche in I...
"NON ABBIATE A CHE FARE CON martinakurts33@gmail.com E l agenzia con il quale vi mette in contatto. Purtroppo ha molti annunci online e non saprei come den..."
Le più lette
InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2020 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies