ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Venerdì 24 Novembre 2017
Focus

eBay, in Francia confermata la condanna milionaria per i falsi Louis Vuitton

Giovedì 16 Settembre 2010
autore: Redazione InterTraders
Dopo la recente sentenza della Corte d'Appello di Reims, che nel luglio scorso ha confermato la corresponsabilità di eBay per le aste di articoli contraffatti dell'azienda di moda francese Hermès e escluso espressamente il sito d'aste dal novero dei providers di cui alla Direttiva 2000/31/CE, è dei giorni scorsi una nuova sentenza, sempre d'appello, che ha confermato la condanna di eBay anche per i tre giudizi promossi in passato dalla multinazionale di moda francese LVMH (Louis Vuitton - Moët Hennessy S.A.).

Il 3 settembre scorso, infatti, la Corte d'Appello di Parigi ha confermato le tre sentenze di primo grado con cui, nel 2008, il Tribunale Commerciale di Parigi aveva condannato eBay a risarcire con 40 milioni di euro il gruppo LVMH, riconoscendo in tale circostanza (e confermandola nei giorni scorsi) la corresponsabilità dell'auction provider per la vendita sulla sua piattaforma, tra il 2001 e il 2006, di prodotti contraffatti Christian Dior e Louis Vuitton, e per la commercializzazione, al di fuori della rete esclusiva di distribuzione, dei profumi Dior, Kenzo, Givenchy e Guerlain.

Probabilmente gli ebayers ricorderanno le sentenze del 2008, che nei fatti furono una stangata per eBay, tanto da spingere il sito a diramare un comunicato a tutti i suoi iscritti, con cui ribadiva il proprio impegno nella lotta alla contraffazione, ma esprimeva il proprio disappunto sulle limitazioni nelle vendite di prodotti griffati, in nome di “un mercato libero e onesto”, e preannunciando allo stesso tempo ricorso contro la ridetta sentenza.

5,7 milioni di euro anzichè 40 milioni è il quantum che ora eBay dovrà corrispondere a LVMH, forse l'unica nota positiva di una pronuncia che non farà probabilmente dormire sonni sereni a chi gestice il sito d'aste, soprattutto per le argomentazioni dei giudici d'oltralpe e per il rischio di ulteriori azioni risarcitorie da parte di altri grandi marchi della moda e non.

In particolare per quel che concerne il ruolo attivo di eBay nelle sue aste e la sua non riconducibilità al semplice hébergeur (provider), quale fornitore in senso puramente “tecnico, automatico e passivo” che non ha conoscenza o controllo dei dati che memorizza.
La Corte d'Appello parigina, non risparmiando chiarificazioni, ha infatti definito espressamente eBay un intermediario, nello specifico un mediatore, che, rispetto alla figura tradizionale, esplicherebbe il suo ruolo nella fase preparatoria delle vendite e non in quella conclusiva.

In ragione di ciò, eBay avrebbe dovuto verificare l'autenticità degli articoli griffati venduti sul suo sito, chiudendo tempestivamente le inserzioni illecite. Cosa che però non ha fatto, così come non ha vigilato sulla vendita degli profumi del gruppo LVMH, usciti dall'esclusivo circuito di distribuzione e rivenduti tra il 2001 e il 2006 tranquillamente nelle aste.

Redazione InterTraders


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica o su argomenti simili legati a Internet?

Se sì, ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio Legale Massa:

In alternativa, puoi contattare direttamente lo Studio ai recapiti indicati nell'apposita sezione "CONTATTACI" (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Ultimi commenti inseriti...
Scritto da did? il 23/09/2010 alle ore: 01:40
lo penso pure io
mai e poi mai avrei fatto causa
ti buttano fuori e 2 minuti di nuovo sei di nuovo a vendere con un altro nome
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questa notizia. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
ca*de

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera b - (Per es. se la parola è ab*dh digita abbdh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
Valentina in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"Ragazzi anche io ho avuto a che fare con il presunto chirurgo, con me era una donna, Manuela Garcia, chirurgo a Granada con la famigliola felice al seguito..."

sara in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"manuela1966garcia@gmail.com questa è la nuova email di questo fantomatico chirurgo ma sta volta è una donna e si chiama manuela Garcia per un appartamento..."

Ciro in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"salve, ho utilizzato piu volte il servizio di spedizioni "spedirecomodo.it" mi sono sempre trovato bene, fino a quando mi e successa una cosa inusuale, eff..."

Marta in La truffa dei cuccioli sbarca nel Bel Paese, le puppy scams anche in I...
"NON ABBIATE A CHE FARE CON martinakurts33@gmail.com E l agenzia con il quale vi mette in contatto. Purtroppo ha molti annunci online e non saprei come den..."
Le più lette
InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2017 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies