ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Venerdì 24 Novembre 2017
Focus

Truffe nigeriane e furti di identità (defunte)

Mercoledì 10 Marzo 2010
autore: Roberto Rais
In Galles due uomini e una donna sono stati condannati dai giudici con l’accusa di aver compiuto decine di “furti di identità” per compiere una serie di truffe che avrebbero complessivamente fruttato oltre 20 mila sterline. A finire in carcere per tali motivazioni sono stati i componenti di una vera e propria gang nigeriana composta da Michael Olusanya (23 anni), Kolajo John Ojomo (25 anni) e Hamda Khahin (22 anni), condannati rispettivamente a tre, quattro e due anni di reclusione.

Il modus operandi dei tre non ha costituito alcuna novità per gli inquirenti: attraverso Internet, infatti, i truffatori erano soliti recuperare illegalmente i certificati di nascita di ignari cittadini, sfruttando tali attestazioni per produrre ulteriore documentazione di identità e, soprattutto, aprire conti correnti bancari da sfruttare come mezzo per il compimento di frodi multiple.

Quel che rileva nella vicenda, tuttavia, è un presunto nuovo trend utilizzato dagli artefici delle “nigerian scams”. Gli arrestati, infatti, supportando le ipotesi di chi già stimava una diffusione delle frodi basate sul furto di identità di persone decedute, non si sarebbero limitati a nominativi di adulti scomparsi, ma, seguendo una crescente tendenza tra chi truffa di professione, si sarebbero serviti di nominativi insospettabili per compiere frodi online e nel mondo fisico quali quelli di bambini deceduti negli ultimi decenni.
Secondo le autorità del Galles a essere utilizzata recentemente dalla gang sarebbe stata, infatti, l’identità del piccolo John Dempsey Hamilton, morto sedici anni fa all’età di soli due anni.

Nella fattispecie, la squallida vicenda sarebbe venuta alla luce nel febbraio del 2009, quando la DVLA (la Driver and Vehicle Licensing Agency, una sorta di Registro dei veicoli immatricolati nel Regno Unito, e di censimento dei titolari di una patente di guida), si è resa conto della inusuale ripetizione dello stesso nominativo e domicilio per numerose patenti. Dopo diversi mesi di indagine (con amara sorpresa per i genitori del piccolo defunto), quindi, ad ottobre dello scorso anno i tre truffatori sono stati finalmente arrestati.

Roberto Rais


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica o su argomenti simili legati a Internet?

Se sì, ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio Legale Massa:

In alternativa, puoi contattare direttamente lo Studio ai recapiti indicati nell'apposita sezione "CONTATTACI" (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questa notizia. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
*bcde

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera a - (Per es. se la parola è ab*dh digita abadh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
Valentina in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"Ragazzi anche io ho avuto a che fare con il presunto chirurgo, con me era una donna, Manuela Garcia, chirurgo a Granada con la famigliola felice al seguito..."

sara in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"manuela1966garcia@gmail.com questa è la nuova email di questo fantomatico chirurgo ma sta volta è una donna e si chiama manuela Garcia per un appartamento..."

Ciro in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"salve, ho utilizzato piu volte il servizio di spedizioni "spedirecomodo.it" mi sono sempre trovato bene, fino a quando mi e successa una cosa inusuale, eff..."

Marta in La truffa dei cuccioli sbarca nel Bel Paese, le puppy scams anche in I...
"NON ABBIATE A CHE FARE CON martinakurts33@gmail.com E l agenzia con il quale vi mette in contatto. Purtroppo ha molti annunci online e non saprei come den..."
Le più lette
InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2017 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies