ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Domenica 08 Dicembre 2019
Focus

Carte di credito, un esperto spiega come clonare direttamente dal portafoglio. Titolari impotenti?

Lunedì 25 Febbraio 2008
autore: Redazione InterTraders
"Il trucco c'è ma non si vede" avrebbe detto il mitico Houdini mostrando alla platea incredula il foulard della signora in seconda fila, finito chissà come tra le sue mani. Certo, i tempi cambiano, e oltre ai protagonisti cambiano anche le intenzioni di chi conosce trucchi ed espedienti per impossessarsi delle cose altrui.

Niente di magico sia chiaro, la notizia del giorno ha ben poco a che fare con il mitico illusionista e vede piuttosto ancora al banco degli imputati la nota tecnologia RFID (Radio Frequency Identification), utilizzata per l'identificazione, la lettura e la scrittura di dati a distanza, che trova ormai largo impiego nella nostra quotidianità (il Telepass per l'autostrada è solo un banale esempio) e in alcuni tipi di carte di credito e prodotti c.d. "contactless" emessi da MasterCard, Visa e American Express.

Adam Laurie, esperto americano in sistemi a radiofrequenza, avrebbe illustrato nel corso dell'ultimo Black Hat DC Briefings 2008, conferenza dedicata alla sicurezza informatica tenutasi giorni fa a Washington, come sia possibile rubare i dati di una carta di credito dotata di chip RFID senza neanche farla esibire al titolare.

L'espediente si baserebbe sull'uso di un normale lettore RFID e di uno script in Python per l'hardware realizzato dallo stesso Laurie; a dimostrazione di ciò l'esperto avrebbe invitato un volontario tra gli spettatori a farsi avanti e, senza fargli estrarre la carta di credito dal portafoglio, ne avrebbe mostrato su uno schermo il numero, nome del titolare, data di emissione e di scadenza.

Non solo, l'esperto avrebbe dimostrato come sia facile anche "riscrivere" in alcuni casi sul chip ad insaputa dello stesso titolare. Per illustrare ciò avrebbe cambiato i dati memorizzati su un chip RFID che porterebbe lui stesso sotto pelle, sostituendo i propri con quelli di un animale (spesso infatti il RFID viene usato per marchiare e catalogare il bestiame).

Contattata dalla stampa americana, American Express avrebbe replicato alle parole di Laurie precisando come i propri prodotti dotati di chip RFID siano contraddistinti da una maggiore sicurezza rispetto allo standard e che comunque i dati acquisibili con il sistema usato dall'esperto americano sarebbero insufficienti per un uso illecito in Rete.

A chi credere quindi?

Già in passato, in occasione del lancio del noto orologio "contactless" PayPass Watch (v. approfondimento) ci siamo occupati dei potenziali rischi a cui si presterebbe la tecnologia RFID per i pagamenti. Chi volesse tuttavia verificare di persona le affermazioni di Laurie può visitare il suo sito Internet dove oltre a trovare lo script incriminato è possibile acquistare l'hardware necessario per "sniffare" dai chip altrui.

Redazione InterTraders


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica o su argomenti simili legati a Internet?

Se sì, ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio Legale Massa:

In alternativa, puoi contattare direttamente lo Studio ai recapiti indicati nell'apposita sezione "CONTATTACI" (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Ultimi commenti inseriti...
Scritto da orasinos il 26/05/2015 alle ore: 22:09
ma e possibile acquistare dati di carte di credito ? track 2 con pin ?
Scritto da Balo80 il 11/10/2012 alle ore: 01:24
Beh american express ha per esempio expresspay che ? usato da anni negli USA.
Visa usa il sistema contactless basato sempre su rfid, per sapere in quali zone lo trovi vai qui
http://www.visa.co.uk/en/products/contactless.aspx
e digita una zona, citta o nazione per vedere il distributore di carte visa rfid pi? vicino.
ciao!
Scritto da Vincenzo il 10/10/2012 alle ore: 22:13
In quali nazioni vengono usate queste carte di credito rfid?
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questa notizia. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
a*bde

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera c - (Per es. se la parola è ab*dh digita abcdh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
Valentina in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"Ragazzi anche io ho avuto a che fare con il presunto chirurgo, con me era una donna, Manuela Garcia, chirurgo a Granada con la famigliola felice al seguito..."

sara in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"manuela1966garcia@gmail.com questa è la nuova email di questo fantomatico chirurgo ma sta volta è una donna e si chiama manuela Garcia per un appartamento..."

Ciro in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"salve, ho utilizzato piu volte il servizio di spedizioni "spedirecomodo.it" mi sono sempre trovato bene, fino a quando mi e successa una cosa inusuale, eff..."

Marta in La truffa dei cuccioli sbarca nel Bel Paese, le puppy scams anche in I...
"NON ABBIATE A CHE FARE CON martinakurts33@gmail.com E l agenzia con il quale vi mette in contatto. Purtroppo ha molti annunci online e non saprei come den..."
Le più lette

InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2019 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies