ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Giovedì 29 Settembre 2016
Focus

eBay, gli ebayers italiani boicottati e derisi all'estero. Tempi duri per il business low price?

Lunedì 21 Gennaio 2008
autore: Redazione InterTraders
Chi conosce bene eBay sa di certo che uno dei metodi più semplici e rapidi per guadagnare è quello di acquistare articoli dai vari siti di eBay esteri (eBay.com, eBay.fr, eBay.de, eBay.co.uk etc.) e rivenderli sulla piattaforma italiana.

Una consapevolezza che accompagna anche i venditori esteri, che da mesi hanno incentivato le proprie aste sul portale italiano, arrivando a spacciarsi per connazionali pur di vendere la propria merce a prezzi competitivi.

E' sufficiente, tuttavia, visitare il forum di ebay.it per capire che quella di chi acquista all'estero e rivende in Italia non è un'attività esente da rischi; un problema che coinvolge qualsiasi ebayer nel mondo ogniqualvolta la merce deve essere spedita in Italia e si entra in contatto con il nostro sistema postale nazionale.

Proprio questa situazione, tuttavia, sembra essere divenuta insostenibile per numerosi utenti stranieri, al punto da sfociare negli ultimi mesi in un boicottaggio degli offerenti italiani.

E' il caso di eBay.com e del relativo forum, in cui i vari ebayers da qualche tempo si confrontano e discutono sul come “evitare” la vendita di merce agli ebayers italiani. In uno dei tanti topic dedicati all'argomento, si parla addirittura di migliaia di venditori americani stanchi di vedere le proprie aste aggiudicate -nonostante le restrizioni poste agli offerenti- da italiani e la merce che, in questi casi, non arriva quasi mai a destinazione, o perchè rubata, o perchè smarrita o fermata in dogana per i motivi più svariati. Alcuni ebayers non esitano a definire l'Italia come il peggiore Paese del mondo per le spedizioni e qualche utente non si trattiene dal tirare in ballo i soliti ritornelli legati alla mafia e alla corruzione, elementi che a parere di chi vive negli States farebbero della nostra nazione per definizione "il Paese dei pacchi rubati e della merce smarrita".

Quel che è certo è che da tutto ciò emerge un quadro discriminatorio e denigratorio degli utenti italiani e in particolare del sistema postale nazionale, reo, per gli utenti americani, di essere l'unico insieme a quello spagnolo a dare problemi nelle spedizioni internazionali. Una lamentela generale che culmina nell'invito a non trattare con gli ebayers italiani (tra l'altro visti come pretenziosi e diffidenti).

In Europa le cose non vanno meglio e sul forum inglese di eBay vi è chi considera l'Italia come “a very dangerous place to send” (un posto altamente rischioso per le spedizioni), dichiarando il sistema postale italiano sarcasticamente come “legendary” (leggendario) e il peggiore dell'Europa Occidentale. Un link in particolare rimanda al seguente sito:

http://www.romebuddy.com/givesadvice/publicservices.html

che ironicamente raccomanda di non spedire alcunchè di valore in Italia, poiché con grande probabilità il pacco spedito verrà aperto da qualche impiegato postale italiano per sottrarne il contenuto (a tal fine vedi anche un nostro precedente approfondimento).

Dulcis in fundo, anche in Francia gli ebayers italiani non godono di una gran fama e di fronte alla domanda posta ad un venditore francese da un offerente italiano con l'ausilio di un traduttore automatico, vi è chi non manca di additarci come uno “spasso” richiamando alla memoria le gesta di Zidane nella finale dell'ultimo mondiale di calcio...

Redazione InterTraders


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica?
Lo Studio Legale Massa vanta in ambito nazionale ed estero competenze giuridiche e tecniche specifiche in materia.
Per maggiori informazioni ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio:
Avvocato Internet
Avvocato E-commerce
Studio Legale Internazionale
Avvocato Diritto d'Autore
In alternativa puoi anche contattare lo Studio attravero i recapiti indicati in questa pagina (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questa notizia. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
*dcbe

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera a - (Per es. se la parola è ab*dh digita abadh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
massimiliano in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"io avrei dovuto ricevere della merce che invece non ho mai ricevuto, nonostante sollecitata più volte telefonicamente al venditore. Ho pagato a titolo di c..."

Roberto in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"Mi sono imbattuto nello stesso annuncio dello stesso dottore che adesso si fa chiamare David Alexander La***n e affitta un appartamento a Roma a Via France..."

Dante in Oneri doganali: come calcolarli e come rettificare quelli errati...
"Ma anche su material vintage e fuori produzione, oggetti da collezionismo (per di piu' ricevuti gratis e anche dichiarati come regalo) e' dovuta l'iva? Pos..."

RAFFAELE in Oneri doganali: come calcolarli e come rettificare quelli errati...
"HO RICEVUTO UN OGGETTO DAL SUD AMERICA PER RIPARARLO IL SUO VALORE E' DI 1000 $ MI HANNO CHIESTO LA VALUTA IN EURO 923,00 PERCHE' DEVO PAGARE OLTRE ..."
Le più lette
InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2016 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies