ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Sabato 25 Giugno 2016
Focus

Servizi di file sharing e file storage: attenti alle truffe...

Martedì 23 Febbraio 2010
autore: Redazione InterTraders
Negli ultimi anni è andata sempre più crescendo la presenza in Rete di servizi specializzati di file storage e file sharing, portali gratuiti o a pagamento (tra i tanti si pensi ai noti RapidShare e Megaupload) che permettono agli utenti di condividere files di vario tipo e dimensione con un numero indefinito di persone e di permetterne il download o l'upload -spesso dietro versamento di una certa somma di denaro- a velocità elevate e senza tempi di attesa.

Purtroppo il business che ruota intorno a questo settore alletta anche fornitori truffaldini che, in preda a guadagni fin troppo facili, realizzano dei siti "fantoccio". Portali che dietro layout accattivanti e il versamento di importi irrisori promettono anche essi condizioni di download e upload vantaggiose, ma nascondono in realtà delle vere e proprie trappole per gli utenti.

Un nostro lettore, Arnaldo M., recentemente si è imbattuto in uno dei questi siti e dopo essere stato raggirato, ci ha scritto per rendere nota la sua vicenda. Segue la sua email e le nostre considerazioni sul portale in questione:

"Vorrei segnalare la mia esperienza con il sito internet myfiles-express.com
Il 27 dicembre 2009 ho acquistato su questo sito un servizio P2P , al costo dichiarato di 1,95 dollari per tre giorni, per scaricare più velocemente alcuni drivers che mi interessavano.
Ho seguito attentamente la procedura di acquisto indicata e il giorno stesso ho controllato se l’importo era stato addebitato sulla mia carta postpay, ma non compariva ancora.

Solo diversi giorni dopo ho visto che mi erano stati addebitati 81 dollari per servizi aggiuntivi che, secondo myfiles-express, avrei acquistato. Da notare che danno tempo tre giorni per inviare una eventuale richiesta di rimborso, ma addebitano l’importo dopo tre giorni, così quando il cliente si accorge dell’addebito è scaduto il termine per fare la richiesta e loro non devono rimborsare.
Eppure avevo scelto quella opzione (cioè 1,95 dollari per 3 giorni) controllando bene: evidentemente loro aggiungono i servizi che vogliono agli ignari clienti , coprendosi le spalle col dire:
“During the process of registration, the user is prompted to carefully check all payment details as well as the list of all additional options and products that are added to hisher membership package by default”.
Quindi, se vengono addebitati servizi aggiuntivi, è colpa del cliente che non ha controllato bene.
Questo non è successo naturalmente solo a me: su Internet si possono leggere molte proteste di altri clienti, anche anglosassoni, che conoscono bene l’inglese, ( vedi ad es. http://www.complaintsboard.com/complaints/rip-off-c304423.html ).
Alla mia lettera di reclamo e richiesta di rimborso hanno risposto con questa mail:

Dear customer,
You paid for 3 Day Full & Unlimited Access for $0.65 USD/Day.
You also bought:
1. Files request service & Аdditional search (39.95 USD).
2. PrivacyRescue.com access for (39.95 USD).
"You must make sure that you have selected the desired membership plan before submitting your credit card details".
This is written in our Terms and Conditions, with which you agreed before payment:
http://download-gate.com/terms.php
You unchecked this option:
1. Files request service & Аdditional search (39.95 USD).
2. PrivacyRescue.com access for (39.95 USD).
Best regards, Administration

Mi farebbe molto piacere se la mia esperienza fosse fatta conoscere a quanti più navigatori Internet possibili, in modo che possano evitare di sprecare denaro. Ringrazio dell’attenzione ed invio i migliori saluti
Arnaldo M."



Le nostre considerazioni
Purtroppo il sito in cui si è imbattuto Arnaldo appartiene a una "catena" di portali che offrono lo stesso tipo di servizio, intestati alla stessa persona (tale Hazel Wilson, probabile prestanome). Da una breve ricerca abbiamo infatti individuato altri siti identici a myfiles-express.com intestati sempre a tale Hazel Wilson, tra cui:

- download-gate.com
- filelinkpro.com
- filesfreedom.com


unica eccezione è il sito download-zzz.com che pur presentando un layout che per certi versi richiama quello degli altri e un nome di intestatario "oscurato" nei server Whois per motivi di privacy, ha condizioni contrattuali copiate-incollate dagli altri.

In ogni caso gli indirizzi Internet appena visti non sono semplici redirect ma corrispondono a siti a sè, con condizioni contrattuali identiche tra loro e a quelle in cui si è imbattuto il nostro lettore (cambia di volta in volta il nome del sito a cui si riferiscono o il nome dei servizi aggiuntivi inclusi negli abbonamenti). Tante esche gettate nel mare della Rete, quindi, in attesa che qualche ignaro utente abbocchi.

Diversi restano in ogni caso gli aspetti ambigui legati al sito myfiles-express.com; se è pur vero che nelle condizioni contrattuali si fa menzione ai servizi aggiuntivi inclusi nell'abbonamento base di soli 1,95 dollari per tre giorni di prova, le stesse presentano -da un punto di vista giuridico- gravi mancanze (a tutela dello stesso gestore oltre che per il consumatore) e irregolarità per un sito di e-commerce internazionale.
Elemento singolare, inoltre, è l'email di contatto dell'assistenza clienti: support@web-support-center.com che praticamente poggia sul dominio esterno web-support-center.com. Indirizzo simile al più noto e affidabile websupportcenter.com che fornisce realmente servizi di assistenza clienti per vari siti di e-commerce. Somiglianza, a nostro parere, volutamente ingannevole.

La conferma definitiva di essere di fronte a una truffa, tuttavia, viene visitando uno degli indirizzi elencati: filelinkpro.com. Nell'accedervi per la prima volta, infatti, è comparsa questa schermata:

Truffa file storage 01


come potete notare sulla sinistra in basso nell'immagine, vi è un box "singolare" (da noi evidenziato con maggiore luminosità rispetto al resto della schermata) che sembra averci "riconosciuto" come abbonati al sito e che, riportando un nostro indirizzo email (N.B: l'indirizzo è realmente di una nostra email), ci invita al pagamento ancora pendente di un fantomatico account già aperto sullo stesso sito. Una vera e propria trappola per un utente inesperto.

Come fa questo sito a conoscere il nostro indirizzo email?
Che qualcuno si sia iscritto a nostra insaputa e usando una nostra email?

La risposta a nostro parere è negativa e allo stesso tempo semplice: l'ipotesi più elementare è che uno script presente sul sito, probabilmente, ha "sbirciato" nei cookies del nostro pc al momento della visita e ha estratto un indirizzo email in essi presente, memorizzato da un altro sito da noi visitato in precedenza a cui siamo realmente registrati e in cui abbiamo effettuato regolarmente il login.

Un espediente subdolo e chiaramente truffaldino, per evitare il quale sarebbe sufficiente cancellare i cookies presenti sul pc.

Quel che consigliamo ai lettori, oltre a stare alla larga dai siti suelencati, è di leggere sempre attentamente le condizioni contrattuali presenti su questi portali di file storage prima di effettuare un qualsiasi pagamento con carta di credito, di effettuare sempre una ricerca in Rete del nome del portale di turno per capire se ha già mietuto vittime e di non fidarsi mai delle "testimonianze" di presunti utilizzatori dei servizi che molti di essi riportano in home page. Attestazioni quasi sempre false e autoreferenziali.

Redazione InterTraders


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica?
Lo Studio Legale Massa vanta in ambito nazionale ed estero competenze giuridiche e tecniche specifiche in materia.
Per maggiori informazioni ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio:
Avvocato Internet
Avvocato E-commerce
Studio Legale Internazionale
Avvocato Diritto d'Autore
In alternativa puoi anche contattare lo Studio attravero i recapiti indicati in questa pagina (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questo approfondimento. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
*cbde

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera a - (Per es. se la parola è ab*dh digita abadh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
massimiliano in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"io avrei dovuto ricevere della merce che invece non ho mai ricevuto, nonostante sollecitata più volte telefonicamente al venditore. Ho pagato a titolo di c..."

Roberto in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"Mi sono imbattuto nello stesso annuncio dello stesso dottore che adesso si fa chiamare David Alexander La***n e affitta un appartamento a Roma a Via France..."

Dante in Oneri doganali: come calcolarli e come rettificare quelli errati...
"Ma anche su material vintage e fuori produzione, oggetti da collezionismo (per di piu' ricevuti gratis e anche dichiarati come regalo) e' dovuta l'iva? Pos..."

RAFFAELE in Oneri doganali: come calcolarli e come rettificare quelli errati...
"HO RICEVUTO UN OGGETTO DAL SUD AMERICA PER RIPARARLO IL SUO VALORE E' DI 1000 $ MI HANNO CHIESTO LA VALUTA IN EURO 923,00 PERCHE' DEVO PAGARE OLTRE ..."
Le più lette
InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2016 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies