ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Mercoledì 13 Novembre 2019
Focus

Ebay e PayPal: in arrivo miglioramenti (o peggioramenti?) ai programmi di protezione acquirenti

Giovedì 17 Maggio 2007
autore: Redazione InterTraders
MILANO (Italia). L'8 maggio 2007, eBay Italia ha annunciato alla propria utenza l'ingresso di interessanti novità per i programmi di protezione acquirenti di eBay e PayPal.

La data di entrata in vigore delle nuove regole è stata ufficialmente indicata nei primi giorni di giugno (sebbene per PayPal si indichi con esattezza il 7 giugno).

Il comunicato, visionabile integralmente al seguente link:

http://www2.ebay.com/aw/it/200705081732592.html

riporta in sintesi quanto segue:

“Il nuovo Programma di Protezione acquirenti PayPal proteggerà fino a EUR 1.000 gli acquisti di oggetti messi in vendita da venditori con più di 50 punti di feedback, di cui almeno 98% positivi e che siano stati pagati con PayPal.

Inoltre, se gli acquirenti sceglieranno PayPal come metodo di pagamento anche per oggetti eBay non protetti dal Programma di Protezione acquirenti PayPal, i loro acquisti saranno comunque rimborsabili fino a EUR 200 senza costi di elaborazione (la detrazione di EUR 25 sarà rimossa), nei casi di oggetto non ricevuto o notevolmente non conforme alla descrizione.

Il Programma di protezione eBay offrirà invece un rimborso massimo di EUR 100 senza costi di elaborazione (la detrazione di EUR 28 sarà rimossa), purchè sia stato utilizzato uno dei metodi di pagamenti consentiti.”


Come gli eBayers più esperti avranno intuito, non è tutto oro quel che luccica, e le lamentele che riecheggiano in questi giorni dal forum italiano del colosso di aste on line ne sono una conferma. Vediamone il perchè.

L'attuale ed uscente 'Programma di protezione acquirente di eBay' prevede una copertura sino a 230 euro ed una detrazione -quali 'costi di elaborazione' da parte di eBay- pari a 28 euro in caso di oggetto non ricevuto o significativamente difforme dalla descrizione d'asta. Le condizioni per fruire di tale programma sono consultabili al seguente link:

http://pages.ebay.it/help/tp/esppp-coverage-eligibility.html

Il 'Programma di protezione acquirenti PayPal', diversamente prevede, per chi si avvale di tale metodo di pagamento, una copertura sino a 500 euro senza detrazioni purchè il venditore soddisfi i particolari requisiti richiesti dalla società e indicati al seguente link:

https:// www.paypal.com/it/cgi-bin/webscr?cmd=p/gen/ua/policy_pbp

Per le aste eBay non coperte dal Programma di protezione acquirenti PayPal, quest'ultima offre comunque la possibilità di presentare un reclamo e sperare in un rimborso:

https://www.paypal.com/it/cgi-bin/webscr?cmd=p/gen/ua/policy_buy er_complaint

in questo caso i soldi vengono prelevati direttamente dal conto PayPal del venditore, la copertura è fino a 230 euro da cui vengono detratti 25 euro come 'costi di gestione'.

Facile immaginare come il target di utenza a cui giovano le attuali regole sia costituito in particolare da coloro che spendono cifre non esigue su eBay; ad un utente che acquista articoli per un valore pari o inferiore a 28 euro e che desidera avvalersi della Protezione acquirente di eBay, non resta che rassegnarsi e perdere il proprio denaro.

Il nostro ordinamento non esclude l'esperibilità di un'azione civile e/o penale per delle cifre così limitate (ai fini risarcitori comunque l'importo lieviterebbe), ma occorre tener conto della prassi e della situazione in cui versa la Giustizia italiana.

E' frequente, infatti, in ambito civile, l'ipotesi del malcapitato acquirente che preferisce non affrontare il procedimento personalmente innanzi al Giudice di Pace e, a fronte del conferimento di una procura ad un legale, assalito dal disorientamento e dalla mancanza di una solida giurisprudenza (in Italia non risultano esservi sentenze relative a contenziosi nati su eBay per inadempienze legate ad importi di tale esiguità) decide di rassegnarsi e perdere la somma.
Anche in ambito penale è bene non farsi illusioni, il più delle volte una denuncia (o una querela, a seconda del tipo e della dinamica degli illeciti) rischia di rimanere un urlo nel deserto con conseguente archiviazione del procedimento.

Spesso il venditore è anche un extracomunitario (i cinesi costituiscono una fetta considerevole del business di eBay) e la situazione diventa ulteriormente desolante e l'acquirente impotente, vista la tempistica di una rogatoria internazionale (soprattutto in ambito penale), rogatoria che allo stato attuale dell'e-commerce in Italia si troverebbe di certo a competere con altre relative ad illeciti di ben più ampio valore e rilevanza.

La soluzione meno onerosa, per chi ha associato il conto PayPal ad una carta di credito, resta a questo punto la richiesta di storno (chargeback) da avanzare alla società emittente della carta, contestando l'addebito. Ma è una procedura da adottare con parsimonia, vista la tempistica, i requisiti richiesti dalla società emittente al titolare della carta, la possibile contestazione da parte dell'istituto a favore del quale è stata accreditata la somma, nonchè le condizioni poste da PayPal per chi si avvale di detta procedura.


Tornando ai suddetti programmi di protezione acquirenti, da un raffronto con le nuove annunciate regole, la situazione non sembra giovare sostanzialmente agli eBayers e nulla esclude che dietro tali novità possa celarsi più una strategia commerciale a favore di PayPal che una benevola policy diretta a tutelare maggiormente l'utenza.

Per il 'Programma di protezione acquirenti PayPal' l'innalzamento della copertura da 500 euro a 1000 euro potrebbe essere una manovra finalizzata a far crescere gli investimenti e la fiducia in tale sistema di pagamento (la crociata contro PostePay non è mai stata vinta).

Per le aste prive della protezione acquirenti PayPal, invece, abbassare la copertura a 200 euro eliminando la detrazione di 25 euro gioverà solamente a chi spende somme esigue su eBay, mentre resterà un intervento 'sterile' per chi solitamente investe somme elevate e si è visto fino ad ora comunque detrarre i 'costi di gestione'.

Il malcontento principale verte sull'abbassamento della copertura a soli 100 euro per il Programma di protezione eBay, una manovra che spinge chiaramente l'utenza ad aderire a PayPal monopolizzando il sistema di pagamento nelle aste on line.
Una tale decisione pone anche problemi funzionali e viene spontaneo chiedersi come farà la già tanto indaffarata assistenza clienti a star dietro alle molteplici nuove segnalazioni, dovendo dedicare a chi non riceve un pennarello dal valore commerciale di 1 euro, la stessa attenzione che attualmente riserva a chi non riceve un paio di jeans griffati...

Ad ogni modo non resta che attendere l'entrata in vigore delle nuove regole sperando in ulteriori ragguagli.

Redazione InterTraders


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica o su argomenti simili legati a Internet?

Se sì, ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio Legale Massa:

In alternativa, puoi contattare direttamente lo Studio ai recapiti indicati nell'apposita sezione "CONTATTACI" (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questo approfondimento. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
bcad*

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera e - (Per es. se la parola è ab*dh digita abedh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
Valentina in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"Ragazzi anche io ho avuto a che fare con il presunto chirurgo, con me era una donna, Manuela Garcia, chirurgo a Granada con la famigliola felice al seguito..."

sara in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"manuela1966garcia@gmail.com questa è la nuova email di questo fantomatico chirurgo ma sta volta è una donna e si chiama manuela Garcia per un appartamento..."

Ciro in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"salve, ho utilizzato piu volte il servizio di spedizioni "spedirecomodo.it" mi sono sempre trovato bene, fino a quando mi e successa una cosa inusuale, eff..."

Marta in La truffa dei cuccioli sbarca nel Bel Paese, le puppy scams anche in I...
"NON ABBIATE A CHE FARE CON martinakurts33@gmail.com E l agenzia con il quale vi mette in contatto. Purtroppo ha molti annunci online e non saprei come den..."
Le più lette

InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2019 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies