ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Domenica 08 Dicembre 2019
Focus

E-commerce e diritto: merce ordinata e rubata prima della consegna al destinatario. Che fare?

Lunedì 21 Gennaio 2008
autore: Michele Pierluigi Massa
Un quesito particolarmente interessante per chi si occupa di e-commerce ci è stato posto da un lettore ed è il seguente:
“Ho effettuato un ordine via internet. Il giorno in cui avrei dovuto ricevere la merce mi contatta il corriere dicendomi che l’autista del furgone, che trasportava la merce da me ordinata, è stato derubato del veicolo.
Cosa accadrà adesso? Sul sito non vi era alcuna possibilità di optare per una spedizione assicurata. Chi mi rimborserà: il negozio o il corriere?”


Segue la risposta.

I furti di veicoli trasportanti merce (specie se di valore) purtroppo non sono infrequenti. Per rimediare a simile inconveniente e, quindi, alla perdita della stessa merce, solitamente le ditte che vendono on line consigliano ai clienti di assicurare ciò che intendono acquistare, indicando l’ammontare del supplemento per tale operazione.

E’ bene, comunque, che l’acquirente, nel caso in cui sul sito del venditore non vi sia alcuna informazione al riguardo, chieda a quest’ultimo se il pacco possa essere assicurato e fino a quale importo. Nel caso in cui ciò sia possibile e il collo vada perduto durante il trasporto, a seconda delle condizioni contrattuali presenti sul portale, il negoziante dovrebbe offrire la spedizione di un prodotto uguale a quello del primo ordine oppure, se non vi è disponibilità, la restituzione della somma pagata.

Se invece nelle condizioni di acquisto non è prevista tale opzione, in caso di furto del veicolo la responsabilità è del vettore (quello contrattuale, che sia ad es. TNT, Bartolini, UPS, ecc., dato che il trasporto materiale della merce è affidato successivamente a terzi), salvo che questi non provi che la perdita del collo sia derivata “da caso fortuito, dalla natura o dai vizi delle cose stesse o del loro imballaggio, o dal fatto del mittente o da quello del destinatario” (art. 1693 c.c.).

Poichè la perdita della merce non è stata causata nè dalla natura o dai vizi di questa o del suo imballaggio, nè da colpa del mittente o del destinatario, sembra allora delinearsi nella fattispecie de qua (il furto) il caso fortuito. Tuttavia, la Cassazione, secondo un orientamento costante, ha escluso tale ipotesi, in quanto il furto non è un evento imprevedibile e inevitabile, ma rientra nella normale alea del trasporto di merci, sempre che non sia accompagnato “da minacce o violenza alla persona” (sentt. 1288/81; 2515/1986; 7532/86; 10392/91).

Pertanto, avendosi responsabilità (contrattuale) del vettore, l’acquirente potrà chiedere a questi, oltre al rimborso di quanto pagato per l’acquisto del bene (prezzo e spese di spedizione), il risarcimento dei danni subiti (sempre che li dimostri), quantificati, ai sensi dell’art. 1696 c.c., secondo il prezzo corrente della merce nel luogo e nel tempo in cui sarebbe dovuta avvenire la consegna e salvo i limiti massimi di cui al secondo comma del medesimo articolo.
Sebbene nel quesito non sia specificato, presumiamo che nel caso di specie si tratti di trasporto nazionale, con conseguente applicazione al risarcimento del limite massimo di 1 euro per ogni kg di peso lordo della merce perduta.


Michele Pierluigi Massa
esclusiva per International Traders


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica o su argomenti simili legati a Internet?

Se sì, ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio Legale Massa:

In alternativa, puoi contattare direttamente lo Studio ai recapiti indicati nell'apposita sezione "CONTATTACI" (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questo approfondimento. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
ca*de

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera b - (Per es. se la parola è ab*dh digita abbdh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
Valentina in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"Ragazzi anche io ho avuto a che fare con il presunto chirurgo, con me era una donna, Manuela Garcia, chirurgo a Granada con la famigliola felice al seguito..."

sara in Escrow truffaldini, come riconoscerli ed evitarli....
"manuela1966garcia@gmail.com questa è la nuova email di questo fantomatico chirurgo ma sta volta è una donna e si chiama manuela Garcia per un appartamento..."

Ciro in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"salve, ho utilizzato piu volte il servizio di spedizioni "spedirecomodo.it" mi sono sempre trovato bene, fino a quando mi e successa una cosa inusuale, eff..."

Marta in La truffa dei cuccioli sbarca nel Bel Paese, le puppy scams anche in I...
"NON ABBIATE A CHE FARE CON martinakurts33@gmail.com E l agenzia con il quale vi mette in contatto. Purtroppo ha molti annunci online e non saprei come den..."
Le più lette

InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2019 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies