ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Lunedì 20 Novembre 2017
Focus

Ebay e le truffe 'made in China', conversazione con un astuto venditore cinese

Giovedì 21 Giugno 2007
autore: Redazione InterTraders
MILANO (Italia). In principio erano solo i nigeriani, poi è arrivato il turno dei rumeni e degli slavi, oggi anche i cinesi ci provano e la comunity italiana di eBay è sempre più disorientata ed allarmata di fronte alle tante ed anomale offerte provenienti da venditori con gli occhi a mandorla.

La presenza del made in China è da sempre notevole su eBay e se tra gli ebayers vi è chi grida alla truffa (subita o potenziale) di fronte ad aste di palmari e prodotti hi-tech venduti a prezzi a dir poco convenienti che rimandano a siti orientali in lingua inglese, vi è chi già ha provveduto a stendere ed a diffondere in rete delle vere blacklists dei principali portali truffaldini.

La frode 'made in China' solitamente ha inizio con delle email di spam inviate a chi vende determinati articoli -in particolare di abbigliamento ed informatici- su eBay, lo pseudogrossita cinese invita la vittima a contattarlo via email, MSN Messenger, ICQ o Skype al fine di offrirgli merce particolarmente gettonata a cifre notevolmente inferiori rispetto al prezzo di costo, lasciandogli intuire il potenziale affare nel rivendere successivamente la merce tramite asta. L'email è in lingua inglese ed il sito a cui rimanda è normalmente ospitato su server asiatici.

All'esito della compravendita molta utenza lamenta pagamenti effettuati e merce mai ricevuta, intoppi 'last minute' segnalati dal titolare del sito dopo il pagamento o inaspettate spese doganali pretese in anticipo dal cliente al momento dell'ordine.

Nel tentativo di capirne di più, abbiamo esaminato uno dei tanti siti sospetti segnalati dagli ebayers italiani; il portale si presenta come 'dedicato' alla vendita di scarpe ed il layout, oltre ad offrire il supporto in lingua inglese e cinese, riporta il minimo indispensabile per invogliare gli utenti più inesperti all'acquisto della merce. In questa immagine potete notare ad es. la schermata relativa ai metodi di pagamento accettati.

sito
e-commerce cinese

sulla sinistra campeggia un menu assortito di marche e modelli di scarpe sportive e nella parte inferiore i loghi dei principali corrieri internazionali. Il corpo della pagina riporta gli step necessari per effettuare un ordine sul sito, da notare come l'unica forma di pagamento accettata sia Western Union e l'intera procedura venga contornata dalle forme di contatto principalmente previste (email e MSN Messenger).

L'assenza di prezzi sui modelli ci induce quindi a contattare direttamente il venditore -una donna nel nostro caso- tramite MSN Messenger; a seguire riportiamo uno stralcio della conversazione, tradotta in italiano ed intercorsa con la presunta titolare (il testo integrale, in inglese, è a disposizione di quanti desiderassero prenderne visione):

Emily: Salve.
ITraders: Salve.
ITraders: Ho ricevuto su eBay una email da un venditore di scarpe. Ho visitato il sito linkato e trovato questo contatto di Messenger.
Emily: YEAH!
Emily: GRAZIE.
ITraders: Vorrei acquistare presso il vostro sito, ma gradirei prima ricevere alcune informazioni.
ITraders: Sarei interessato nello specifico a delle scarpe Prada e a delle Nike Shox R3.
Emily: OK.
Emily: PIÙ COMPRI PIÙ RISPARMI È LA NOSTRA POLITICA.
ITraders: La penso allo stesso modo.
Emily: Allora, per un solo paio di Prada ed uno di Shox il prezzo è di 420F per le prime e 350F per le seconde.
ITraders: Sono italiano, potresti per cortesia scrivermi il prezzo in euro o in dollari?
Emily: EURO ?
ITraders: Si, euro.
Emily: OK.
Emily: ATTENDI UN ATTIMO..
ITraders: Non preoccuparti, il denaro te lo invio nella valuta che vuoi.
Emily: OK.
Emily: Dunque, 42 dollari sono 32 euro e 35 dollari sono 26.50 euro.
ITraders: Ok, un ottimo prezzo. Davvero ottimo.
Emily: ;-)
ITraders: Potresti accettare PayPal come metodo di pagamento?
Emily: No, mi spiace.
Emily: Noi accettiamo Western Union.
Emily: Western Union, un modo rapido, affidabile e conveniente per inviare denaro.
ITraders: Purtroppo non ho mai acquistato pagando con Western Union, eppure sarei interessato ad acquistare anche 4 paia di scarpe.
Emily: Allora, MoneyGram. Amico mio puoi pagare con MoneyGram.
ITraders: E con bonifico bancario? E' un metodo più sicuro per me.
Emily: YEAH, MoneyGram?
ITraders: No, intendo un semplice bonifico bancario da un conto all'altro, dalla mia banca alla tua.
Emily: No, sono necessari almeno 7 giorni dal pagamento per poter incassare il denaro. E' un tempo troppo lungo per noi.
ITraders: Ok, capisco. Purtroppo non sono esperto con questo tipo di affari. Non ho mai comprato all'estero. Vada per Western Union.
Emily: Ti ringrazio amico, noi accettiamo solo Western Union e MoneyGram.
ITraders: Ok, se permetti avrei qualche domanda sulla spedizione.
Emily: Chiedi pure.
ITraders: Per 4 paia di scarpe a quanto ammontano le spese di spedizione?
Emily: Che modello di scarpe? Nike Air Jordan e Prada?
ITraders: Si, 3 Jordan e 1 paio di Prada
Emily: Amico mio, il nostro prezzo è comprensivo di spese di spedizione.
ITraders: STUPENDO
Emily: Il prezzo per ogni Jordan è 33 dollari, 42 per le Prada.
ITraders : E.. riguardo i dazi doganali, vi è il rischio che li debba pagare?
Emily: Di dove sei?
ITraders: Italia, Europa.
Emily: No, scriverò 'gift' al momento della spedizione e non ne dovrai pagare.
ITraders: Spero che indicare 'gift' sia sufficiente per evitarle.
Emily: Si, abbiamo altri clienti italiani.
ITraders: In merito agli articoli, sono originali e realmente nuovi?
Emily: Si,certo.
ITraders: Ancora una domanda: se decidessi di comprare altre scarpe da voi, potreste farmi un piccolo sconto?
Emily: Ma naturalmente.
ITraders: Fantastico.
ITraders: Riguardo al metodo di spedizione, quale mi suggerisci? EMS forse è il migliore...
Emily: Possiamo spedire sia con EMS che con TNT.
Emily: In effetti è meglio EMS.
ITraders: In questo caso devo pagare una differenza?
Emily: Si.
ITraders: Di quanto?
Emily: Di che tipo di spedizione necessiti?
ITraders: La più sicura.
Emily: TNT è costoso
Emily: EMS è di sicuro migliore
ITraders: ???
ITraders: Scusami, qual'è la differenza da pagare?
Emily: (silenzio, ndr)
ITraders: Ok... Emily un'ultima perplessità riguarda i dazi doganali.
Emily: Non sono necessari. (traduzione letterale, ndr)
ITraders: Si ma ad alcuni amici hanno bloccato la merce in dogana.
Emily: A dire il vero noi spediamo ogni giorno merce in Italia. Se indichiamo il pacco come 'gift' i dazi vengono azzerati.
ITraders: Ok, mi fido di te...
Emily: Certo, non preoccuparti. Abbiamo molti clienti in Italia.
ITraders: Ma gli articoli partono dalla Cina? Quanto tempo occorre perchè arrivino in Italia?
Emily: Si, dalla Cina. Circa 5-7 giorni.
...

Al termine della conversazione abbiamo chiesto se vi fossero restrizioni sulle taglie delle scarpe o sulla disponibilità dei modelli. Ci è stato risposto che i modelli sono tutti disponibili fino alla taglia 11 inglese (la 46 circa italiana).

Nella conversazione ci siamo finti degli sprovveduti acquirenti in cerca di affari; tuttavia i passaggi che ci hanno lasciati realmente perplessi riguardano la modalità di pagamento, le spese di spedizione, i dazi doganali e la scelta del corriere.

Partiamo dai metodi di pagamento: Western Union non è un sistema nato per questo tipo di transazioni e la facilità con cui è possibile riscuotere denaro per il beneficiario costituisce un grave rischio per un venditore inesperto. Lo stesso dicasi per MoneyGram; l'astuta venditrice lo sa bene sottolineando il contrario.

Una grave contraddizione nasce sulle spese di spedizione ed i dazi doganali. Ammortizzare una spedizione tramite EMS (Express Mail Service) o corriere TNT in uno-due paia di scarpe dal valore medio di 30-35 euro è troppo sconveniente per un venditore (spedendo il singolo paio ci rimetterebbe soltanto) e solo se la merce fosse autoprodotta, di scarso valore commerciale o contraffatta il prezzo troverebbe una parziale legittimazione.

Sui dazi la venditrice ha peccato di superficialità; indicare la merce come regalo (gift) non è un ottimo ed infallibile espediente per eludere i controlli doganali, se la quantità di scarpe è superiore al singolo paio vi è una notevole probabilità che la merce venga bloccata.

In ultimo nella scelta della spedizione, la venditrice ha accennato laconicamente ad un costo extra a seconda del sistema utilizzato, ma la conversazione in più occasioni è sembrata procedere in maniera meccanica e confusionaria, probabilmente perchè la venditrice comunicava contemporaneamente con più utenti.

Concludendo, sebbene ormai questi improvvisati e-shops asiatici stiano proliferando in maniera sproporzionata e la conversazione con la venditrice asiatica abbia sollevato in noi più di una perplessità, non ce la sentiamo di assumere un atteggiamento di totale chiusura nei confronti di queste aziende. Gli imprenditori cinesi hanno fiutato il business di Internet ed il potenziale interesse degli acquirenti europei (in primis degli ebayers interessati a rivendere la merce nelle proprie aste) e tra chi vende onestamente vi è di sicuro chi non ha interesse a soddisfare realmente l'acquirente, potendo, ove possibile, sorvolare su importanti dettagli o raggirare l'altra parte.

In vari casi si può parlare di truffe cinesi, ma in altri, anche di veri affari.

Quanto sentiamo di consigliare ai nostri lettori è di diffidare, oltre che da sistemi di pagamento come Western Union e MoneyGram per questo tipo di transazioni, dal rapporto prezzo-qualità con cui certa merce viene reclamizzata, evitando di effettuare su siti sconosciuti o non 'testati' da altri utenti, ordini di notevole importo. E' bene, in ultimo, cercare sempre di avere un contatto diretto con il venditore, quanto meno per capire con chi abbiamo a che fare e se questi ha una sede d'impresa fisica o solamente virtuale.
Nel caso in esame, la conversazione si è svolta con una certa 'Emily', ma proprio per la mancanza di informazioni o di una foto nel profilo di Messenger, Emily potrebbe essere anche un uomo o un ragazzino che sotto altre identità ha già raggirato decine di utenti o, al contrario, concluso con questi ultimi interessanti affari. L'unica cosa certa, tuttavia, è che qualora fossimo stati realmente interessati all'acquisto di scarpe 'low price', avremmo optato per un venditore meno astuto di Emily.

Redazione InterTraders


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica o su argomenti simili legati a Internet?

Se sì, ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio Legale Massa:

In alternativa, puoi contattare direttamente lo Studio ai recapiti indicati nell'apposita sezione "CONTATTACI" (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questo approfondimento. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
*dcbe

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera a - (Per es. se la parola è ab*dh digita abadh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
CATUSCIA in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"ho fatto un acquisto per telefono che prevedeva merce che avrei pagato dopo un mese circa. Dopo due chiamate del corriere che sarebbe venuto, ahimè niente...."

Andrea in L’IVA nel commercio elettronico...
"L'iva per i prodotti digitali non tangibili ( esempio abbonamento al servizio online della playstation denominato Playstation plus ) e venduto escusivament..."


Giuseppe in Oneri doganali: come calcolarli e come rettificare quelli errati...
"Salve, ho acquistato un apparecchio elettronico in Korea, mi vogliono fare pagare l'IVA in dogana è regolare?non esiste un accordo di libero scambio con la..."
Le più lette
InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2017 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies