ATTENZIONE: I cookies del tuo browser risultano disattivati o stai navigando in modalità anonima. Ciò potrebbe limitare alcune funzionalità del sito.
International Traders - L'altro volto dell'e-commerce
Lunedì 20 Novembre 2017
Focus

iPhone Vs taroccoPhone: come districarsi tra i falsi Apple venduti in Rete.

Lunedì 30 Giugno 2008
autore: Redazione InterTraders
L'11 luglio 2008. E' questa la data di lancio in Italia dell'iPhone 3G, il telefonino di casa Apple; un esordio annunciato nei giorni scorsi da TIM e Vodafone dopo mesi di voci e smentite, ma tanto atteso dagli amanti dell'Hi-Tech, che in Italia non hanno neanche potuto godere della versione EDGE rilasciata da Apple oltre un anno fa.

Certo, se da un lato sono decine di migliaia le prenotazioni raccolte in questi giorni dai due operatori mobili in Italia, dall'altro, l'esordio "ufficiale" del telefonino di Apple registra nel nostro Paese un notevole ritardo rispetto ad altre nazioni, con la naturale conseguenza che parte degli interessati ha preferito ricorrere in questi mesi ad "altre vie" per entrare in possesso del "melafonino" (almeno nella sua prima versione).

iPhone 01


Una scelta, quest'ultima, praticata in particolare dai fruitori dell'e-commerce e che vede da quasi un anno nel portale di aste on line eBay e in alcuni e-shop stranieri, i principali punti di incontro tra domanda e offerta di iPhone.
Purtroppo, uno scenario del genere non poteva passare inosservato ai malintenzionati, e così i più furbi (senza escludere truffatori e falsari), facendo di necessità virtù, hanno iniziato a pubblicizzare e vendere on line articoli non genuini o contraffatti ad un prezzo decisamente "appetibile" per gli interessati.

Non stiamo parlando di prodotti simili esteticamente al "melafonino" (come alcuni cellulari prodotti ad es. da LG e Samsung) e rimarchiati in seguito grossolanamente per ingannare gli acquirenti, ma di veri e propri cloni. Modelli la cui vendita è stata in qualche modo "legittimata" dalle aziende produttrici (quasi tutte asiatiche) dietro motivazioni quasi "benefiche", come quella di voler fornire un prodotto accattivante a un prezzo conveniente ai meno abbienti.

E' il caso, ad es., della cinese Meizu, che ha lanciato da tempo il suo clone dell'iPhone denominato Meizu M8 MiniOne (visibile nell'immagine a seguire), facilmente acquistabile da siti esteri.

iPhone 02


Altri blasonati cloni -sempre made in China- sono indubbiamente il CECT P168 (nell'immagine a seguire è confrontato con un autentico iPhone; il clone è quello a sinistra), che oltre a dimensioni arriva a copiare dall'originale persino il wallpaper con i pesci pagliaccio:

iPhone 03


e lo Sciphone i68 uno dei modelli più difficili da distinguere esteticamente dal "melafonino" (la cover posteriore presenta persino il logo della mela di Apple, v. immagine a seguire):

iPhone 04


ma l'elenco sembra non essere circoscritto; digitando, infatti, in un comune motore di ricerca le parole "iPhone" e "clone" la lista di imprese Hi-Tech che commercializzano finti iPhone si estende in maniera impressionante, e tra i risultati compaiono e-shop che vendono modelli di aziende sconosciute al mondo dell'elettronica di massa, a prezzi altamente competitivi.

La domanda più ovvia a questo punto è la seguente: cosa cambia tra questi modelli e l'iPhone originale?

In apparenza solo il prezzo (in alcuni casi di centinaia di euro inferiore rispetto all'originale), in sostanza: il materiale utilizzato, le dimensioni, le specifiche tecniche, le funzioni disponibili, l'utilizzabilità con alcuni operatori telefonici, il sistema di comunicazione supportato (solo GSM e non EDGE o UMTS), il tipo di software, la risoluzione grafica, il tipo di memoria, il tipo di fotocamera, l'esistenza e il tipo di garanzia etc. Caratteristiche non facilmente elencabili e che gli acquirenti interessati all'acquisto di questo o quel clone dovrebbero valutare seriamente al fine di evitare grosse delusioni, o peggio, l'inutilizzabilità totale o parziale del telefonino nella propria nazione.

La situazione, tuttavia, diventa incontrollabile per l'acquirente quando la compravendita si conclude attraverso un'asta, un mercatino o un forum on line; contesti in cui il più delle volte la contrattazione avviene tra privati, e dove spesso la malafede o la brama di denaro induce i più furbi a non specificare le caratteristiche del tipo di iPhone in vendita, o peggio, a dichiararne informazioni false (nel link a seguire è visibile un'asta in cui il venditore non menziona in alcun modo che quello venduto è un clone e non l'iPhone originale; segue il link al post di denuncia dell'asta in questione sul forum di eBay.it).

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=250252249574

http://forums.ebay.it/thread.jspa?threadID=600099687&tstart=0&mo d=1214567833586

Proprio nei confronti delle aste di iPhone 3G sarebbe intervenuta la stessa eBay nelle scorse settimane, cancellando negli USA moltissime inserzioni e sospendendo diversi account. In Italia, su alcuni forum, ebayers italiani avrebbero segnalato vendite sospette di melafonini 3G, invitando gli interessati a non acquistarli fino all'11 luglio, vista la potenziale illiceità delle aste in questione. Tralasciando, infatti, le vere e proprie truffe (in cui la merce -dopo l'invio del denaro- non viene spedita al compratore) è facile che dietro l'iPhone 3G si celi il primo modello (EDGE) acquistato dal venditore all'estero e rivenduto in Italia.

Concludendo, in attesa che arrivi il fatidico 11 luglio per l'acquisto di un iPhone 3G, suggeriamo agli "intertraders" interessati all'acquisto di un melafonino (qualunque sia la versione) di vagliare con attenzione quello che offre la Rete e in particolare di:

1- prestare molta attenzione ai dettagli (in particolare fotografici) e alla descrizione riguardante l'articolo che si desidera acquistare;
2- fare più domande possibili prima dell'acquisto al venditore (in particolare sulla garanzia Apple contenuta nella confezione, se opportuno chiedendo di scattare delle foto alla documentazione) se il timore è di acquistare un clone;
3- controllare con un semplice motore di ricerca se il nick (per le aste) o il sito del venditore è associato a truffe, raggiri o alla vendita di falsi iPhone;
4- per le aste on line: diffidare dal numero di feedback negativi (anche uno solo su 100 può essere emblematico) ricevuti dal venditore e leggere attentamente il commento associato;
5- prima di concludere l'acquisto, contattare qualche forum dedicato all'argomento, chiedendo pareri agli utenti più esperti o a chi è già in possesso di un iPhone;
6- diffidare da lotti di iPhone con prezzi da favola;
7- per le aste on line: prima di pagare cercare di entrare in contatto diretto con chi vi offre l'iPhone per saperne di più sul telefonino, possibilmente contattando l'altra parte al numero di rete fissa. Qualora il venditore si rifutasse di fornirvelo (occhio alle scuse più fantasiose tipo trasloco, assenza per motivi di lavoro, presenza di persone anziane, crollo dell'abitazione, lutto in famiglia, etc.) o a quel numero corrispondesse una segreteria, un bar, un negozio o qualsiasi altra cosa non riconducibile univocamente al venditore, vi suggeriamo di diffidare e rinunciare all'acquisto.

Redazione InterTraders


Hai bisogno di assistenza legale specifica su questa tematica o su argomenti simili legati a Internet?

Se sì, ti invitiamo a consultare le seguenti sezioni direttamente sul sito dello Studio Legale Massa:

In alternativa, puoi contattare direttamente lo Studio ai recapiti indicati nell'apposita sezione "CONTATTACI" (l'assistenza prestata non è gratuita).


Segnala
Stampa
Scroll Up
Home
Ultimi commenti inseriti...
Scritto da AppleStore il 13/04/2012 alle ore: 11:41
Iphone China ? uno skifo Di Cell Con i soldi che costa Meglio spenderli x un cellulare Buono per esempio (un Android) piuttosto di Darli A Sti truffatori...comunque io della gente on-line non mi fido Preferisco andare all'Apple Store spendere centinaia di euro in piu ed avere un Telefonino "Degno Del suo Nome".
Scritto da futurama il 29/10/2011 alle ore: 22:10
L'iphone originale lo producono in China
Scritto da ionicus il 05/06/2011 alle ore: 16:20
nn vale nemmeno quello k cacciate x il made in china
Scritto da .maxmagnus. il 10/01/2011 alle ore: 00:58
l'iphone originale almeno funziona! questo dura 48 ore e quando si rompe dove trovi i ricambi?
Scritto da apple_mania il 31/12/2010 alle ore: 15:30
l'iphone originale ? molto meglio.
Inserisci un commento...
Commento:
Scegli il tuo avatar:


Nome:
Indirizzo e-mail: (non obbligatorio)
(Digita il tuo indirizzo e-mail solo se desideri ricevere notifiche sugli altri commenti a questa notizia. E' sufficiente digitare l'indirizzo una sola volta. Con il suo inserimento dichiari di aver letto l'informativa a seguire e di aver espresso il tuo consenso.)
DAMMI UNA NUOVA IDENTITA'
Codice di verifica antispam:
b*cde

Riscrivi nel box sovrastante la parola in rosso che vedi alla sua sinistra, sostituendo l'asterisco * con la lettera a - (Per es. se la parola è ab*dh digita abadh)

InterTraders CommentSys v.2.0
| Ultimi commenti |
CATUSCIA in Il corriere non consegna la merce: chi ci deve risarcire?...
"ho fatto un acquisto per telefono che prevedeva merce che avrei pagato dopo un mese circa. Dopo due chiamate del corriere che sarebbe venuto, ahimè niente...."

Andrea in L’IVA nel commercio elettronico...
"L'iva per i prodotti digitali non tangibili ( esempio abbonamento al servizio online della playstation denominato Playstation plus ) e venduto escusivament..."


Giuseppe in Oneri doganali: come calcolarli e come rettificare quelli errati...
"Salve, ho acquistato un apparecchio elettronico in Korea, mi vogliono fare pagare l'IVA in dogana è regolare?non esiste un accordo di libero scambio con la..."
Le più lette
InterTraders è un sito curato dallo Studio Legale Massa © 2007-2017 All Rights Reserved
InterTraders Core v6.0 - Link Informativa estesa sui cookies